Istanze disponibili all’interno dello sportello

Pagamento di diritti, oneri ed imposta di bollo

Elenco degli allegati e moduli compilabili

Elenco degli interventi disponibili nello sportello

Amministrazione trasparente

Il 4 maggio 2017 è stato siglato l'accordo tra Governo, Regioni ed enti locali con il quale è stato deciso di adottare nuovi moduli, unificati e standardizzati, per presentare segnalazioni, comunicazioni e istanze nei settori dell'edilizia e delle attività commerciali.

Nel rispetto delle tempistiche stabilite dalla norma, a partire dal 30 giugno non sarà più possibile inviare istanze con la vecchia modulistica, comprese quelle che erano in fase di compilazione .

 

 

Entro venerdì 30 giugno tutti gli Sportelli utilizzeranno per l’invio delle pratiche contestuali a Comunica StarWeb la nuova versione dei servizi di interoperabilità messi a disposizione dalla Camera di Commercio.
Per completare la pratica ti verrà chiesto di scaricare e firmare la Distinta del modello di riepilogo, un riassunto delle informazioni inviate che viene generato automaticamente dallo Sportello Telematico.

Amministrazione trasparenteLa trasparenza è l’accessibilità totale delle informazioni riguardanti l'organizzazione e l’attività delle pubbliche amministrazioni. Lo scopo è di favorire forme diffuse di controllo dello svolgimento delle funzioni istituzionali e dell'utilizzo di risorse pubbliche.       
La trasparenza è condizione di garanzia delle libertà individuali e collettive e dei diritti civili, politici e sociali. Integra il diritto a una buona amministrazione e contribuisce a realizzare un’amministrazione aperta, al servizio del cittadino (articolo 1 del Decreto legislativo 14/03/2013, n. 33).

Per raggiungere una piena accessibilità delle informazioni pubblicate, nella home page dei siti istituzionali esiste un'apposita sezione denominata "Amministrazione trasparente": qui sono contenuti i dati, le informazioni e i documenti pubblicati ai sensi della normativa vigente.

Doveri delle pubbliche amministrazioni

Nei siti istituzionali, le pubbliche amministrazioni devono pubblicare documenti, informazioni e dati sulla loro organizzazione e sulle loro attività rispettando le specifiche e le regole tecniche presenti nell'allegato A del Decreto legislativo 14/03/2013, n. 33.
Le pubbliche amministrazioni devono:

  • garantire la qualità delle informazioni riportate
  • rispettare gli obblighi di pubblicazione previsti dalla legge
  • assicurare l'integrità, il costante aggiornamento, la completezza, la tempestività, la semplicità di consultazione, la comprensibilità, l'omogeneità, la facile accessibilità, la conformità ai documenti originali in possesso dell'amministrazione, l'indicazione della loro provenienza e la riutilizzabilità.

All’interno del Decreto legislativo 14/03/2013, n. 33 sono elencati gli obblighi di pubblicazione riguardanti:

  • l'organizzazione e l'attività delle pubbliche amministrazioni (Capo II)
  • l’uso delle risorse pubbliche (Capo III)
  • le prestazioni offerte e i servizi erogati (Capo IV)
  • i settori speciali (Capo V).


Diritti dei cittadini

Chiunque ha il diritto di accedere ai siti istituzionali delle pubbliche amministrazioni direttamente e immediatamente. Tutti i documenti, le informazioni e i dati, oggetto di pubblicazione obbligatoria ai sensi della normativa vigente, sono pubblici e chiunque ha diritto di conoscerli, fruirne gratuitamente, utilizzarli e riutilizzarli (articoli 2 e 3 del Decreto legislativo 14/03/2013, n. 33). La consultazione di tutti questi dati e informazioni pubblicati dalla Pubblica Amministrazione sui propri portali istituzionali (articolo 5, comma 2 del Decreto legislativo 14/03/2013, n. 33):

  • non è sottoposta ad alcuna limitazione riguardo la legittimazione soggettiva del richiedente
  • non deve essere motivata
  • è gratuita.

Se omessi, chiunque può richiedere alle pubbliche amministrazioni di pubblicare documenti, informazioni o dati. L'amministrazione, entro 30 giorni, procede alla pubblicazione nel sito del documento, dell'informazione o del dato richiesto e lo trasmette al richiedente, comunicando l'avvenuta pubblicazione e indicando il collegamento ipertestuale. Se il documento, l'informazione o il dato richiesti risultano già pubblicati nel rispetto della normativa vigente, l'amministrazione indica al richiedente il relativo collegamento ipertestuale (articolo 5, comma 3 del Decreto legislativo 14/03/2013, n. 33).

Il cittadino ha anche il diritto di accedere ai documenti amministrativi, cioè ogni rappresentazione grafica, fotocinematografica, elettromagnetica o di qualunque altra specie del contenuto di atti, anche interni o non relativi a uno specifico procedimento, detenuti da una Pubblica Amministrazione e riguardanti attività di pubblico interesse (articolo 22, comma 2 della Legge 07/08/1990, n. 241).       
In questo caso, però, occorre rispettare la procedura di richiesta di accesso ai documenti amministrativi.